Coltivata da secoli a Zerli, per la spiccata resistenza alla siccità, questa cipolla presenta una forma tondeggiante leggermente schiacciata. La coltivazione di questo ortaggio è molto complessa infatti, dalla semina alla raccolta trascorre circa un anno.
Frittata di cipolle Rosse di Zerli
3-4 cipolle
100 g di parmigiano
3 uova
___olio sale_
__ In_una padella mettere un poco d'olio e cipolle tagliate a fettine. Mettere sul fuoco aggiungere un bicchiere d'acqua e il sale.
Sbattere le uova e aggiungere il formaggio grattugiato. Quando le cipolle sono cotte aggiungere le uova, e il formaggio. Cuocere a fuoco basso
.
Per prima cosa viene realizzato un semenzaio, per la produzione di piantine. Una volta raggiunta una sufficiente dimensione, vengono trapiantate in pieno campo, disposte in solchi ad una distanza di 5/10 cm l'una dall'altra. Questa operazione viene effettuata nei mesi invernali, al fine di ottenere cipolle in erba nel periodo aprile/maggio ottime per condire le insalate. Una parte invece viene lasciata nel terreno al fine di ottenere dei bulbi di maggiore dimensione nel periodo giugno/luglio, ottime per essere cucinate.
Visto il sapore dolce questa cipolla è ottima per la preparazione di insalate, ripieni, frittate, salse e addirittura confetture.